Archivio per settembre, 2012

Quadrangolare ad Umbertide

Pubblicato: settembre 29, 2012 in associazione

per il 10° anniversario di Peter Pan,si svolge il consueto quadrangolare,le quattro squadre sono : Peter Pan,Istituto “da Vinci”,A.S.L. umbertide e Fuorigioco.

la prima partita finisce 1-0 per l’Asl sui giovani del da Vinci,nel frattempo i 14 di Fuorigioco si scaldano,si guardano negli occhi e sono consapevoli di giocarsela.
i bianchi di Fuorigioco sfidano i padroni di casa del Peter Pan con questa formazione :
in porta il ragno nero Vazym,in difesa da destra verso sinistra Angelo “Pendolino” Liace,Paolo the wall,il presidente Boriosi e Olmetti Santos.
nel rombo di centrocampo Morok il falcao della Costa d’Avorio come volante central,largo a destra fulmine Aliou e largo a sinistra lampo Feysal,in rifinitura dietro le 2 punte si schiera Van der Cesarini.
in attacco la nuova coppia è Papa Nicolaou  e “Osvaldo” .
in panchina agli ordini della coppia Boriosi\Serpolla ci sono il Tenente Tenerini,Demetrio Silva e il Pietro Fanna del Pianello A. Pompili.
La partita è tirata,le squadre si studiano,Fuorigioco tiene palla,Peter Pan si difende,si gioca sulle fasce,ma non arrivano i palloni in area,poi i marcatori del Peter Pan giocano d’anticipo,verso il 20° Pendolino Liace sale supera due uomini,va sul fondo,alza la testa e da una palla da biliardo a Serpolla che di collo pieno fulmina il portiere avversario.
La reazione del Peter Pan è rabbiosa,Fuorigioco è leggermente deconcentrato,ne scaturisce inevitabile il gol del pareggio.
Passano altri  7 minuti quando Van der Cesarini prende palla a centrocampo,avanza 25 metri sulla  sinistra e con un calibrato traversone verso la parte opposta trova Serpolla appostato al limite dell’area piccola che di testa in tuffo riporta in vantaggio i bianchi.
La partita si gioca a centrocampo,con Fuorigioco che imposta e Peter Pan che arretra sempre di più, la pressione dei bianchi sta scavando sempre più contro il muro degli arancioni locali,tant’è che con sguardo d’aquila Van der Cesarini vede di nuovo l’Osvaldo dei bianchi libero a pochi passi dalla porta,stavolta il cross è morbido,ma viene stoppato male da Serpolla,che si rifà scavalcando con un sombrero lo scoordinato difensore avversario,depositando la palla nella rete per la terza volta in 15 minuti(si lamenterà a fine torneo di non avere potuto portar a casa il pallone della gara).
da lì a poco termina un primo tempo ricco di emozioni.
nel secondo tempo entrano Tenerini per Liace,Demetrio per Cesarini e Pompili per Serpolla,avanza Olmetti a centrocampo,Pompili va a fare l’ala destrae Aliou fa il puntero.
dopo una manciata di minuti,Aliou viene fermato irregolarmente in area e l’arbitro fischia il rigore,tutti si tirano indietro, a quel punto prende coraggio e palla in mano Pompili,che sistema la sfera sul dischetto attende il fischio e di piatto destro scheggia il palo a portiere spiazzato.
le squadre si allungano,si creano opportunità in contropiede per entrambe le compagini,la differenza la fa Vaziriam che con due miracoli salva la sua porta,poi com’era immaginabile,in una delle tante trame offensive del contropiede di Fuorigioco,ci scappa il quarto gol,siglato da Aliou di testa dopo una ribattuta del portiere.
la partita termina poi con il punteggio di 4-1 per Fuorigioco.
Ci si riposa guardando la finale del 3°\4° posto vinta per 4-2 dagli studenti del “da Vinci” di umbertide su Peter Pan.
spesso la differenza la fanno i dettagli…così mentre l’Asl si riposa i perugini iniziano a stimolare i propri muscoli per la finale..
la formazione di Fuorigioco e per 10\11 quella della semifinale con la sola differenza di Emanuela Headhouse al posto di Olmetti.
la partita è tesa e sentita,fuorigioco crea gioco e gli avversari ripartono velocemente,da segnalare a metà del primo tempo un accesa discussione tra Serpolla e lo stopper avversario per dei colpi proibiti ai danni della punta,la situazione si risolve con una stretta di mano,poco dopo mentre Fuorigioco è intenta ad attaccare,fa arrivare un perfetto assist in area a Serpolla che però viene anticipato dal tocco dello stopper della Asl,tocco che risulterà fatale,finendo nella propria porta.
Finisce così il primo tempo,si ricomincia il secondo tempo con la defezione di Papa per un problema all’anca,Aliou viene spostato in avanti,subentrano olmetti,pompili e demetrio.
la partita vuoi per la stanchezza,vuoi per la posta in palio e per l’equilibrio stenta a decollare,Fuorigioco è sulla difensiva e la Asl cerca il pareggio,manca spesso l’ultimo passaggio per entrambe le squadra,la Asl sfruta le sue ali e per due volte valica la difesa avversaria trovandosi a tu per tu con il portiere,ma non un portiere qualunque,bensì  Vaziriam (che durante la finale 3°\4° posto ha visto Cesarini,compilare la lista dei papabili acquisti dei Bullocks e si è gasato volendo dimostrare di essere un gran portiere)e siccome lo spettacolo è il suo mestiere,prima ipnotizza l’attaccante  ribattendo il tiro a botta sicura,poi sulla palla successiva,capitata all’ala che aveva seguito l’azione,ha strozzato in gola l’urlo GOOOOOL agli avversari,compiendo una prodezza con un riflesso degno del miglior Frey,a questo punto Morok che fino a quel punto ha funto da perno sia in fase di costruzione che di recupero,decide che è il momento di togliere il freno a mano,scartare tutti quelli che gli si parano davanti,portiere incluso e mettere in cassaforte il torneo.
Dopo alcuni minuti dove non c’è più niente da dire,c’è il triplice fischio che consegna a Fuorigioco la sua seconda vittoria consecutiva in un torneo,dopo quella di Cascia(della quale non sono ancora riuscito a scrivere nulla,oltretutto i ricordi iniziano a sfumare..),questa volta è capitan Paolone che alza la coppa,persino un noto giornale regionale fotografa i vincitori(in seguito verrà dedicato un articolo)sotto la doccia si festeggia si stappano bottiglie d’acqua(perché lo spumante costa e i soldi per lo sviluppo del sociale diminuiscono anno dopo anno).
nota personale :
Ancora una volta siamo consci di esserci evoluti e di aver fatto tutti insieme un ulteriore passo in avanti  nel progetto Fuorigioco.
 
 
Sir Paulla
 
Annunci

FUORIGIOCO A COLOMBELLA

Pubblicato: settembre 12, 2012 in associazione, foto 2

Image

A Colombella per la sagra degli Asparagi ci hanno invitato a giocare una partita a 11 contro 11 contro la squadra locale di terza categoria appena formata. Noi abbiamo accolto, come spesso ci accade, con grande entusiasmo all’invito e agli ordini del Mister Tiziano ci siamo presentati in una quarantina (come si può vedere dalla foto). L’unica cosa che il mister ha chiesto a tutti è stata quella di accettare di dover giocare poco per far giocare tutti; si è deciso di fare due squadre (bianca e blu) divise per tempo, il primo tempo giocava la squadra bianca e il secondo la squadra blu. La partita è iniziata con il Colombella all’attacco e la squadra bianca in difesa nel tentativo di fare qualche contropiede. Il primo tempo loro spingono molto e con la squadra titolare riesco a segnare 3 goals e a sbagliarne altri già fatti, noi grazie al benevolo intervento dell’arbitro, abbiamo un rigore che Andrea (del Cad Boneggio) manda sulla traversa. Il primo tempo finisce con il Colombella avanti di 3 goals (qualcuno dice anche di 4!!!): Nel secondo tempo c’è lo spazio, per loro, di far giocare le seconde linee e ragazzi più giovani, mentre noi formiamo un’altra squadra. Questo secondo tempo è sicuramente più combattuto del primo; loro, pur attaccando, prendono qualche contropiede che solo per imprecisione degli attaccanti non finisce in porta. Una disattenzione in un calcio d’angolo, in un momento in cui la difesa era in confusione, permette al Colombella di segnare. Nella seconda parte del tempo i loro attacchi si susseguono incessanti anche perchè si fa sentire la stanchezza, ma grazie al portierone Giacomo riusciamo a non subire altre reti. La partita finisce, tutti contenti con una bella doccia, un bel terzo tempo alla sagra e tutti felici della serata passata assieme.