La Paz

Pubblicato: maggio 30, 2016 in associazione
Tag:, ,

Trasferta che si preannuncia ostica già per le problematiche relative al ritrovamento del luogo , oltre alle assenze e alla stanchezza del viaggio.

Arriviamo in località Poggio Laverino con discreta puntualità,subito ci rendiamo conto che la consistenza dell’aria è ben diversa dalle latitudini nella quale svolgiamo le nostre attività sportive.

Effettuiamo ricerche telematiche per saperne di più e scopriamo che il campo è situato in un luogo chiamato “La Paz” di Terni,conclusione :

aria rarefatta!!

I nostri avversari si allenano lì da diverse settimane, noi sopperiamo alle difficoltà respiratorio con profonde aspirate di tabacco.

Sorge il secondo problema, l’età anagrafica , mentre la baraonda si presenta con età media vicino ai 19 anni , la nostra supera di poco i 40…va beh,giocheremo d’esperienza…

Risolti i problemi tecnici,ci si prepara con un buon riscaldamento,poi il via , tatticamente siamo messi bene, l’esordio (forzato) di Abbati in panchina sembra avviarsi nel migliore dei modi,2 a 0  di pregievole fattura targato Pompili  di testa e Arena dopo azione spettacolare, ma c’è qualcosa nell’aria(rarefatta) che lascia presagire una mattinata assai impegnativa.

Il campo oltre ad un irregolarità dovuta a dislivelli che ricordano i campi di periferia degli anni ’60, è pesantissimo,le gambe fanno sforzi sovrumani,attingendo alle poche energie mentali,già provate dalla faticosa respirazione, mentre i giovani ternani avanzano propongono,corrono senza mostrare la minima fatica, i perugini arrancano sfruttando tutta l’esperienza e la “garra” possibile, Serpolla in versione libero , al ritorno sui campi dopo mesi senza allenamenti ,conditi da acciacchi vari , si ispira all’idolo locale Di Loreto e spazza palle come se non ci fosse un domani…

Nel momento di maggior offensiva ternana,i rossi di perugia trovano un gol in contropiede con un tiro “sporco”di  Piorico che trafigge il portiere avversario, mancano pochi minuti alla fine del primo tempo, ma i ternani spingono,creano,tirano fino al primo minuto di recuperano dove trovano il gol con una “sassata” a 4cm dalla porta.

L’intervallo serve a Fuorigioco per riprendere le forze e riorganizzare le idee, nel frattempo Dario spia gli avversari e le loro strategie,ma si dimentica d’informarci.

Il secondo tempo parte sulla falsa riga del primo, dopo poco però  Baraonda trova il gol del vantaggio,che paradossalmente da energie a Fuorigioco,che si riassetta,cambia il modulo e gli interpreti,inizia a sfruttare le fasce e subisce anche il quinto gol.

A quel punto agli ospiti rimane soltanto la “strategia della Tigna” e la usano tutta, continuando a creare molteplici occasioni da rete sfruttando tutte le zone del campo,la velocità, le verticalizzazioni,le fasce ,le acrobazie spettacolari,occasioni che però terminano lontano dalla porta avversaria, mentre gli avversari cinicamente aumentano il vantaggio colpendo in contropiede .

A 10 minuti dalla fine, durante l’ennesima occasione fallita da Fuorigioco,compare sulla traversa ternana S. Tiziano Manni (protettore degli affanni) , in quel momento si capisce che il risultato non potrà essere recuperato, si opta quindi per una scelta che va dall’emotivo al razionale,l’esordio di Mister Abbati, che oltre a registrare la difesa, risparmia 7€ sul pranzo,in qualità di giocatore.

La partita termina sul 8 a 3 per la Baraonda,con soddisfazione del Presidente nazionale Anpis Nannini, dopo la doccia ci si avvia al terzo tempo,dove un lauto pasto attende tutti gli atleti, sotto la tensostruttura del parco,c’è tempo per fare un po’ di calciomercato, tentando di ingaggiare svincolati di lusso come Antenucci, ma dopo varie riflessioni,si opta per la conferma in attacco di Pompili, evitando così di stravolgere le tattiche della squadra.

I superstiziosi fanno notare che prima dell’arrivo della Carocci, Fuorigioco stava vincendo con facilità…

Sir Paulla

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...