Archivio per aprile, 2017

E’ primavera,tutti escono dalle loro tane dopo il letargo estivo,i fuorigiochisti lo fanno in massa,presentandosi in quel di Bevagna con un numero totale sopra i 30.
La giornata si presta alla circostanza anche se un occhio esperto riesce a cogliere sfumature di surreale,quindi dopo l’arrivo ,gli accordi sulla modalità della partita ed un professionale riscaldamento,inizia la partita.
La partita si mette subito in discesa per locali,che vanno sul 3 a 0 comodo,ma Fuorigioco c’è e pian piano rimonta,quest è il leitmotiv della partita,ogni qualvolta il pareggio sembra materializzarsi,Foligno rimette la testa avanti,non basta un Sandro in giornata di grazia che segna 4 gol stratosferici,ad ogni gol di Fuorigioco risponde puntuale Foligno,fino al pareggio nell’ultimo tempo,che sembra poter permettere ai perugini di portarsi a casa la vittoria,ma Foligno si dimostra tenace e fortunata,così attraverso un tragicomico rimpallo trova la via dell’ennesimo e ultimo vantaggio,a nulla sono valsi i successivi  tentativi dei gialli,la palla ha scelto chi doveva vincere, il portiere avversario sigilla la vittoria dichiarando che la partita era finita,mentre l’arbitro gli ha ricordato che mancavano 30 secondi…al di fuori di questa scelta ,la partita sarebbe probabilmente finita con questo risultato,quindi onore ai vincitori.
Fuorigioco,presentatasi con 17 giocatori per una partita di calcetto,visto che il minutaggio era stato limitato ,si è trattenuta sul campo per giocare in allegria,sfruttando il meteo a favore e la massiccia presenza di esseri umani al campo.
Nel frattempo, tra una chiacchiera,uno scherzo ,altri 2 tiri in campo,si attendeva il tanto sospirato terzo(quarto nella circostanza) tempo, che poi è il vero senso etico del torneo e che in passato ha riservato piacevoli specialità culinarie offerte dai folignati ,ma la mancanza di preparativi,lasciava presagire che stavolta sarebbe stato diverso,presagio che si è confermato quando,ancora con qualcuno a giocare in campo,abbiamo visto i mezzi dei locali andarsene dalla struttura sportiva.
Un senso di amarezza non colmato con l’arrivo di mezza colomba(per 30 persone),porta a riflessioni,atte a migliorare gli eventi in futuro.
Tra le regole  scritte del torneo Anpis,c’è il mutuo soccorso,quindi visto che siamo tutti protesi verso lo svolgere il torneo nel migliore dei modi,aiutarsi reciprocamente è il minimo che si possa fare,vanno a volte fatti dei sacrifici,che devono assolutamente essere corrisposti con quello che uno ha.
La superficialità dell’organizzazione lascia spazio a molti dubbi,l’unico suggerimento costruttivo che mi viene in mente è quello di uscire ogni tanto e visitare le realtà altrui, così da poter apprendere oggi e magari in futuro insegnare.
nota :
Il Megapresidente di Fuorigioco Boriosi,ha parlato tutta la partita,creando kaos,solo kaos e a fine match ha dichiarato l’esonero del Mister,che in risposta “lo prende per un eroe…”e resta stabilmente al suo posto,dando una doppia spallata alla campagna elettorale del Presidente,che tenterà nei tempi prossimi di farsi rieleggere e forse stavolta potrebbe trovarsi a dover competere con qualche “delfino”…
Sir Paulla
Annunci

La prima giornata del campionato regionale Anpis si è svolta il 21 Marzo a Perugia presso le Palestre della Facoltà di Scienze Motorie. Le squadre umbre sono Fuorigioco, Peter Pan, Baraonda Tartaruga e Lauhén.

Questa è la prima giornata di un campionato itinerante per tutte le città delle squadre. La prima è stata appunto a Perugia la prossima sarà a Terni. Si sono giocate diverse partite. tutte molto equilibrate.

La classifica di questa prima giornata è:

  1. Peter Pan 6 punti
  2. Lauhén 5 punti
  3. Baraonda 3 puntti
  4. Fuorigioco 1 Punto
  5. Tartaruga 0 punti