Archivio per la categoria ‘Uncategorized’

Pallavolo a Città di Castello

Pubblicato: maggio 5, 2016 in Uncategorized

Continua il torneo di Pallavolo interregionale, questa volta la tappa era a Città di Castello ospitati dalla Peter Pan, presso il Palazzetto dello Sport. Eravamo privi della nostra guida il Coach G…

Sorgente: Pallavolo a Città di Castello

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

In occasione della giornata per la Liberazione   organizzato dalla sezione locale  dell‘ANPI   si è svolto  presso il campo sportivo  di PonteValleceppi  il torneo antirazzista  organizzato da ARCI, FUORIGIOCO, RADIO NUVOLE E PASSEGGERI

“Fischia il vento e infuria la bufera scarpe rotte e pur bisogna andar a conquistare
la rossa primavera dove sorge il sol dell’avvenir“ cantavano i partigiani dopo l’Armistizio e così, senza paura i nostri eroi sono scesi  in campo con grinta e coraggio e passione.

L’evento  è andato  ben oltre il mero ambito calcistico, è  stata l’occasione   di integrazione tra l’unica squadra straniera, la nostra , e altre  sette  squadre in rappresentanza dei richiedenti asilo del Progetto Emergenza dell ‘Arci.

Siamo stati  accolti come meglio non avremmo potuto  immaginare: ampi sorrisi, strette di mano ed inviti a futuri incontri.

E lo crediamo bene!!!

Il risultato, dopo le tre partite del girone eliminatorio, ha assunto risvolti quasi tennistici, ma mai come in questo caso, l’importante non era vincere ma resistere, resistere e ancora resistere,  come quegli alberi di alto fusto che ,convinti di avere solide radici, si oppongono  alle intemperie, con tutte le forze del tronco e dei rami finchè non capiscono che l’unica resistenza possibile è costituita dall’adattarsi al cambiamento

Ci avevano promesso un pallone in cambio di tre sconfitte …e noi.?

Lo abbiamo accettato, di buon grado , convinti che ciò che ci unisce, una sfera di cuoio che rotola, vola, e , qualche volta buca la rete,non potrà mai dividerci.

I nostri eroi , Amedeo, Andrea, Klaidy, Emanuela, Giovanni, Lorenzo M., Lorenzo R.,Marco P., Marco Z., Nicola, Sebastiano hanno lottato come leoni nella savana…..

..ma…come dice Shakespeare…

Ogni mattina in africa una gazzella si sveglia , sa che deve correre piu in fretta del leone o verrà uccisa

Ogni mattina in africa un leone si sveglia e sa che deve correre più veloce della gazzella o morirà di fame

Quando il sole sorge non importa che tu sia leone o gazzella..è meglio che cominci a correre”.

E loro…ahimé ..correvano più di noi!!!

IMG_5545“Indipendentemente dal materiale,tutti più o meno abbiamo avuto a che fare con le palle nella nostra vita.
La mia palla preferita è quella che mi permette di usare cuore e cervello contemporaneamente.”(E.S.)
Fuorigioco – Lahouen 7-3
Andrea : Salva tutto quello che può salvare, d’istinto , distinto,di mano,di piede,in uscita,prendendo il tempo all’attaccante. Da fiducia a
tutta la squadra, la sua freddezza scalda i cuori dei suoi compagni di squadra. Spiderman
Sebastiano : Emozionato, cerca di riproporre in partita tutti i numeri che fa in allenamento, il turbo sembra funzionare come al solito, la partenza è diesel,poi pian piano si scalda ed inizia a solcare la fascia destra, a volte dopo aver fatto gli 80 metri in 4,3 ” è poco lucido in fase di conclusione,ma dalla sua parte non c’è avversario senza la lingua di fuori. Frecciarossa
Paolone : La maggior distanza percorsa è stata quella dal parcheggio allo spogliatoio, si piazza in difesa come una statua di granito, non sbaglia un intervento,neanche con il pensiero, un senso della posizione mostruoso , una freddezza glaciale, riesce in silenzio a fermare ogni oggetto sferico passato dalle sue parti. Essenziale.
Marco P.: Se lo chiamano “the wall” un motivo ci sarà, è il prototipo del difensore moderno,tempismo,anticipo,posizione ed eleganza , sventa con un sublime colpo di tacco un pallone pesantissimo diretto all’incrocio dei pali,così tanto per suggellare l’ennesima prestazione “monstre” consecutiva, mette in difficoltà persino chi scrive l’articolo,perché lo costringe a terminare tutti gli aggettivi positivi e farlo diventare ripetitivo. Gemello di Nesta
Marco Z.: A fine partita è stato necessario portarlo in ospedale per controllare come un essere umano possa avere 8 polmoni all’interno del proprio corpo , saranno necessari lavori di ristrutturazione sulla fascia sinistra per livellare il campo.Con la stessa serenità con la quale ara la fascia sinistra, segna 3 gol,oltre a mettere al centro un migliaio di cross…ah! giocava terzino… Extraterrestre
Rambo: Volante central come i sudamericani chiamano i giocatori che giocano in quel ruolo ,taglia e cuce,s’inserisce,allarga,verticalizza,interviene di testa, poi ricomincia tutta la trafila, con lucidità, non trova la via del gol, ma spaventa gli avversari in diverse circostanze. Emerson
Giammarco : Gli viene chiesto di mordere le caviglie in fase difensiva e sostenere la fase offensiva con continui inserimenti. Puntuale morde le caviglie in difesa e s’inserisce in ogni azione d’attacco ,come un moto perpetuo. Fifty Top stamponato.
Tommaso : Non voleva neanche giocare, tecnicamente non lo fa,danza, davanti e dietro, accarezza la sfera con il suo mancino, la sfera ammaliata da tanto affetto, decide di non voler più staccarsi da quel luogo fatato. Nel dubbio tira una fucilata all’incrocio che da una netta svolta alla partita. Una carriera da arbitro stroncata nettamente sul nascere. Odalisca
Nicola : Corre su tutto il fronte offensivo, pressa, gioca con i compagni, nella sfida odierna ha le polveri bagnate e non riesce a trafiggere il custode della porta avversaria, ma la sua maglia era madida di sudore. Prezioso
Amedeo : Una vita sprecata simulando di essere un fluidificante. Il suo mentore si gioca il posto per averlo scelto come terminale offensivo e capitano, lo sa , sa bene quanta pressione ci sia su di lui in questa giornata, è consapevole che oggi è la giornata calcistica più importante della sua vita, quindi rompe subito gli indugi e segna con freddezza nordica e conclusione sudamericana il gol del vantaggio iniziale, poi lavora per la squadra, fa sponde come se non ci fosse un domani,s’inserisce in tutti i pertugi che la difesa avversaria lascia liberi,poi per essere sicuro ne fa anche un altro, tra un apertura e un pallone recuperato con caparbietà, sfiora più volte la terza gioia personale, negata solo da un portiere felino . Fenomeno (AP9)
Francesco : Dal punto di vista statistico con lui in campo la squadra ha subito i 3 gol avversari,ha causato il rigore che ha riaperto la partita,dopo aver permesso agli avversari di dimezzare le distanze,allentando la marcatura sulla punta avversaria 😉  Si limita a minacciare l’allenatore con modus operandi in stile Zamparini,per il resto usa il suo famigerato captatio benevolantiae dalla panchina . Altra nota negativa, mi costringe a vegliare oltre le 3 di notte per scrivere questo pezzo. Presidente
Lorenzo : Straripante forza fisica al centro del campo,per lui fino che fino a mercoledì giocava in porta, sradica palloni e s’inserisce tra le linee avversarie con caparbietà. Pogba bianco
Manuela : Destra o sinistra non fa differenza, spinge in entrambe le situazioni, dando un apporto prezioso in entrambe le fasi di gioco, mette in mezzo diversi palloni e tenta la conclusione appena può. Folletto
Dario : Meno tecnico ed estroso rispetto al solito,compensa con una prestazione intensa, soprattutto in fase difensiva, dove interrompe pericolose ripartenze e ruba  alcuni palloni facendo rifiatare la squadra. Intenso
Simone : Mediano incontrista, ha il compito di stroncare le sortite avversarie, soprattutto in fase di transizione, tiene bene la posizione e non disdegna qualche sortita offensiva. Roccia
Lucio : Un fastidio alla caviglia ne limita la prestazione sin dall’inizio, rimane un prezioso riferimento offensivo, trova la via del gol con insistenza e fortuna.
Trottolino Amoroso
Kleidi : Si deve ancora adattare all’esasperato tatticismo del calcio italiano, tende a fare giocate fine a se stesse e cerca sempre il leziosismo,rispetto al passato gioca anche con la squadra, fornendo alcuni interessanti assist, impensierisce più di una volta il portiere. Il ragazzo si farà…(cit.)
Matteo : Abituato a dettare i tempi in campo, causa una caviglia in disordine è costretto a dettare i tempi in panchina, se la cava egregiamente anche in questa  circostanza. Metronomo
Emiliano :  Consegna ai suoi gli spartiti per vincere la partita, la squadra  risponde con un esecuzione degna della Scala. Sa di essere con un piede dentro la fossa a causa dei risultati precedenti e di  alcune scelte tattiche ritenute assurde, nonostante ciò prepara la partita come se stesse guidando una Panda in superstrada ad 80 sulla corsia di sorpasso , con gli altri automobilisti che gli inveiscono contro sorpassandolo a destra. Boskov
p.s.
Marcatori Lahouen : Simona,Paolo e Gabriele(r)
Sir Paulla
Ardaje na letta, che io c’ho provato, ma me s’appaluggineno gli occhi…bona notte\giornata

Giornata con temperatura frizzantina e soleggiata,un’ottima occasione per iniziare un campionato.

I Reds di Fuorigioco riuniti in un unico team, si presentano in 16,si opta per giocare  9 contro 9.

Riscaldamento, discorso pre partita, assegnazione dei ruoli con spiegazione dei movimenti da effettuare,i rituali calcistici espletati, fascia di capitano a Marco,si attende solo il calcio d’inizio,che sarà dato dal sig. Cesarini dalla sezione di Montebello.

Di fronte c’è la Peter Pan avversario sempre temuto , l’unica squadra che nel corso degli anni ha sempre dimostrato di poter puntare alla vittoria finale.

In porta i Reds schierano Sandro, ribattezzato per l’occasione Sandranovic, i centrali di difesa sono Capitan Marco e Paolo, ai loro lati Sebastiano a destra,Manuela a sinistra, in mezzo Gianni in regia e Gianmarco(Parolo) come mezz’ala a tutto campo,Kleidi dietro l’ unica punta Nicola,questi i titolari che il tecnico Emiliano schiera inizialmente,coadiuvato da Fabrizio che tiene atleticamente caldi i panchinari.

La squadra è bilanciata pronta a sfruttare le ripartenze per colpire l’avversario, così avviene dopo alcuni minuti,Nicola lanciato in profondità si allarga leggermente a sinistra poi incrocia sul primo palo dove trafigge il portiere.

Peter Pan inizia ad attaccare, i reds pronti a sfruttare il contropiede,grazie anche a Lucio,subentrato a Kledi che fin  a quel momento si è dedicato prevalentemente ad allacciarsi le scarpe e dribblare se stesso. Lucio riparte,salta l’uomo,tira(colpendo in pieno la traversa) e serve la punta che è Brunella,che ha caratteristiche più statiche rispetto a Nicola,ma un maggior senso della posizione, infatti in ben 3 occasioni si trova a tu per tu con il portiere,ma complici difficoltà nel controllo palla,non riesce a finalizzare.

Girandola di cambi,dentro Alessandro,Amedeo,Stewe,Dario e Matteo,ma la partita prosegue lineare fino al termine del primo tempo.

Tutti a bere nello spogliatoio, poche  indicazioni tattiche, un paio di sostituzioni, Amedeo difensore centrale al posto di Paolone , Simone in mediana al posto di Giammarco.

Come previsto Peter Pan si riversa subito in avanti, pressando i Reds, che non riescono a tenere palla lontano dalla loro metacampo,dopo una serie di tentativi falliti,soprattutto per la bravura di Sandro, che gioca con la camicia sotto il numero 1, la Peter Pan trova il gol con Rosati.

La partita si apre,Emiliano mette dentro Dario dicendogli di giocare offensivo e di svoltare la partita con numero dei suoi,detto fatto, dopo 2 minuti sombrero in area, tiro di giustezza e Fuorigioco in vantaggio.

Nemmeno il  tempo di esultare che il bomber Cacchiata riporta subito il punteggio in parità, le squadre si allungano la resistenza atletica diminuisce, ne perde la tattica,ne guadagna lo spettacolo, con rapidi ribaltamenti di gioco,in uno di questi l’arbitro,forse coperto da un giocatore, sorvola su un chiaro fallo da rigore commesso dall’ultimo uomo nei confronti di Dario,mentre in un altro ribaltamento di fronte la Peter Pan trova la rete del vantaggio con Gnoni durante un’azione confusa dentro l’area.

Gioca bene sulle fasce Fuorigioco, che durante una percussione sulla destra ,sfiora il pareggio,Gianni scatta,dribbla, alza la testa e la mette in mezzo dove sono appostati perfettamente Dario e Brunella,ma entrambi non riescono a colpire la palla…

…gli dei del calcio hanno la vista del rapace e decidono di far valere il loro comandamento principale : gol fallito,gol subito.

La punizione divina si presenta sotto un’innocua palla dentro l’area dei Reds,Amedeo dovrebbe spazzare,ma tentenna e poi colpisce malamente la sfera che viene raccolta da un centrocampista di Peter Pan,quest’ultimo imbecca Cacchiata,che scatta ed incrocia chirurgicamente sul secondo palo il gol del 4a2 per i suoi.

Prova a reagire Fuorigioco,Emiliano inserisce tre trecquartisti per i 2 centrocampisti e un difensore, ma oramai c’è tempo solo per spaventarsi dopo un fortuito intervento su Nicola che prima riceve una gomitata involontaria alla nuca,quindi cade in terra battendo di nuovo la nuca,per fortuna niente che un sacchetto di ghiaccio non possa curare .

Finita la partita, rituale 3°tempo,con degustazione di pizza e dolci, che hanno infiocchettato una sana giornata di sport.

Ser Polla

Analisi del 2014

Pubblicato: dicembre 30, 2014 in Uncategorized

I folletti delle statistiche di WordPress.com hanno preparato un rapporto annuale 2014 per questo blog.

Ecco un estratto:

Un “cable car” di San Francisco contiene 60 passeggeri. Questo blog è stato visto circa 1.400 volte nel 2014. Se fosse un cable car, ci vorrebbero circa 23 viaggi per trasportare altrettante persone.

Clicca qui per vedere il rapporto completo.

PASTICCHE DI : OFF-SIDE VS LAHUEN

Pubblicato: novembre 13, 2014 in Uncategorized
‘ho vista stoppare il pallone ,girarsi e calciare di collo esterno,la parabola è iniziata a salire ,ha deviato verso destra,è scesa infilandosi sotto il set alla sinistra del portiere,poi un nugolo di uomini vestiti tutti uguali  correrle incontro ed abbracciarla, con la spontaneità e la serenità delle persone felici…infine le mie gambe si sono messe a correre mentre la mia bocca era bloccata in una paresi di contentezza.
Ho questo ricordo nitido ,fisso in testa da alcuni giorni, lo racconto appena posso,complice anche una notte che chiede di essere vissuta,ho deciso di scriverlo…verba volant,scripta manent.
FORMAZIONE
Vazirian in porta,difesa a 3 da destra verso sinistra Marco ,Angelinho e Osvaldo,centrocampo a 4 sull’ out di destra Olmo,centrali Tommy e l’sor Roscini,El Cipi gioca esterno alto a sinistra con licenza di accentrarsi per scaricare con il destro,davanti la Brunellinha che gioca dietro il Cobra Lorenzo,preziosissimo l’innesto a partita in corso del grande Arenao.
PAGELLE
Vazirian : para il parabile,infonde sicurezza alla squadra,è di buon umore e nei giorni precedenti alla sfida ha visto qualche DVD sui portieri colombiani,visto che effettua uscite degne di tale scuola.
Marco : 15 minuti ce lo hanno lasciato in campo,detta in perugino : è come gì col minimetrò ! è preciso, è sempre pronto a ripartire , apre le porte ,non sbaglia mai fermata.
dal   15′ p.t. Arenao :Quando gli viene segnalato che ogni sua presenza in squadra è coincisa con una sconfitta,la risolve come solo i grandi uomini sanno fare,indossa la 17 e fin dal momento in cui entra in campo è un moto perpetuo,(purtroppo per i suoi compagni)anche sotto la doccia.
Angelinho : come la Panda,se non ci fosse bisognerebbe inventarlo,se c’è da difendere,difende,se c’è da spingere sulla fascia, “spigne”, se c’è da salire sui calci d’angolo,sale,se c’è da segnare un paio di gol nei momenti chiave della partita,tira “du mine”.
Osvaldo : osserva,urla,studia,dirige,urla,mena,protesta,chiude,urla,provoca,spinge,urla,ci mette il piede,urla verticalizza,provoca,urla polemizzando,esulta,simula,tende a puntualizzare,il tutto quasi da fermo.Folkloristico
Olmo : se fosse alla juventus si chiamerebbe Lichsteiner,se fosse al Perugia si chiamerebbe Crescenzi,aggiungiamo che in fase offensiva ha ricordato il Donadoni dei tempi d’oro. Forma strepitosa,niente da aggiungere.
l’sor Roscini : mi ha ricordato quei ciclisti che salgono col proprio passo , era presente ovunque e se la punizione si fosse abbassata,avremmo provato emozioni indescrivibili.
Tommy : La Fiorentina ci da Ilicic,Joaquin,Vargas e 2 milioni di euro, ma noi ce lo teniamo,erano quasi 2 anni che non lo si vedeva danzare sul campo,tocca la palla come Paco De Lucia toccava le corde della sua chitarra,sublime.
El Cipi : Quanto corre e quanto attacca!!questa frase recitata a mantra descrive perfettamente la sua prestazione,poteva tranquillamente andare avanti per ore ed ore.
Brunellinha : A parte il gol, quello che più colpisce,sono i movimenti da attaccante puro,finalmente ho capito cosa provava Sacchi quando vedeva giocare Lineker.
Cobra Lorenzo : è (calcisticamente parlando) quello che gli spagnoli chiamano el buitre,l’avvoltoio,pare nato per fare il rapace dell’area di rigore,pronto a fiondarsi alla prima circostanza favorevole. Mattatore.
TERZO TEMPO
Magnifico come sempre,fondamentali i cuochi ,i gestori della struttura e quelli che hanno ripulito i vassoi.
LAHUEN
 Erano alla seconda partita consecutiva in meno di due ore,il punteggio è penalizzante oltremodo per la compagine orvietana,orchestrata da Paolo,che ha fatto 2 gol ,uno più bello dell’altro.
CONCLUSIONI
Caro Presidente,si evince dalle esperienze passate che per un corretto e sereno svolgimento del giuoco,sarebbe opportuno regolamentare alcune situazioni,tra le quali spiccano :
 una figura super partes che prenda alcune decisioni all’interno del rettangolo di gioco(arbitro è eccessivo).
il decidere a tavolino quali modalità adoperare per lo svolgimento delle Finali,onde evitare situazioni simili ai mondiali del 2002 o alla scorsa edizione delle Finali.
Sir Paulla.
Risposta di un Presidente: La decisione, per non creare ulteriori polemiche, era quella di fare due tornei, uno quello che stiamo facendo con un vincitore dopo tutte le partite ed un altro a conclusione del tutto a Gennaio a Terni tutti insieme un giorno. Però dopo che, chi aveva pensato questo, non è più primo, sta pensando di fare le finali partendo dalla classifica come fosse un unico torneo……….

TORNEO ANPIS 2014

Pubblicato: novembre 9, 2014 in Uncategorized

Questo è un post veloce, solo per dire che Fuorigioco e Off-Side, le nostre due squadre, sono prime in classifica al torneo regionale, questo, ovviamente ci inorgoglisce, anche se poi lo spirito non è quello della vittoria a tutti i costi.

                 
    giocate vinte perse pareggiate gol fatti gol subiti classifica
FUORIGIOCO   5 5 0 0 20 9 15
OFF-SIDE   5 4 1 0 30 14 12
FOLIGNO   5 3 2 0 57 47 9
BARAONDA   7 3 4 0 52 48 9
PETER PAN AT   6 2 3 1 43 56 7
PETER PAN AC   5 2 2 1 27 35 7
TARTARUGA   4 2 2 0 21 22 6
LAHUEN   6 0 6 0 22 51 0

INTEGRAMENTE Cascia 2014

Pubblicato: settembre 30, 2014 in Uncategorized

Ci invitano ad un torneo a Cascia e noi non possiamo non essere presenti. Partiamo con due pulmini con tifosi acerrimi al seguito. Arriviamo a Cascia in una bella giornata di sole.

cascia

Il torneo è un quadrangolare, oltre a noi, ci sono Foligno, Spoleto e Fabriano. Il sorteggio delle semifinali da Fuorigioco -Fabriano e Foligno – Spoleto. Giochiamo in un bellissimo campo da calcio (diviso a metà) siamo 7 contro 7.

Non abbiamo un portiere e Marco si “offre” a giocarci,in difesa Francesco, Emanuela, Gianni, in mediana Rambo e Tommy davanti Cipi e Marco Chiu. Fabriano gioca tutti in difesa, mentre Fuorigioco tenta di segnare ma non riesce più di tanto a tirare. Fabriano comunque non riesce mai ad impensierire il portiere. Continuano gli attacchi ma nulla.. Ci sono i cambi entra Amedeo, Sergio, Paolo Fuorigioco cambia modulo passando a due in difesa (vista la pochezza degli avversari) ma nulla.. La partita finisce 0-0… RIGORI!!!!!!!!!!

In porta va Rambo, rigori per Fuorigioco segna Cipi Marco Chiu, sbaglia Sergio e Amedeo… rigore decisivo Paolo che segna…. FINALE!!!

In finale incontriamo Spoleto che ha battuto agevolmente Foligno. Spoleto utilizza la stessa tecnica delle altre squadre chiuse in difesa e contropiede (quando riesce). Fuorigioco gioca meglio va spesso davanti al portiere che para tutto, sembra di nuovo stregata la porta. Punizione da lontano Marco Chiu chiede di poterla tirare, gran tiro sul sette… imparabile gol!!!!!!. Fuorigioco continua a macinare gioco e Spoleto a difendersi… in una di queste azioni gran palla di Cipi per Rambo… che da solo segna 2-0. Spoleto ora inizia ad attaccare, Fuorigioco sente la fatica delle partite in un’ azione Marco (il portiere) chiama palla Amedeo… non  abbassa la testa…. la palla finisce sui piedi di un attaccante che segna 2-1. Fuorigioco inizia a fraseggiare con passaggi sicuri e addormenta la partita…. VITTORIA!!!!!!!!!!!!

Fuorigioco vince il torneo per la seconda volta consecutiva.

cascia1

Il torneo finisce con un bel pranzo offerto dai padroni di casa……

cascia2Il presidente gongolante festeggia…..

Dopo la pausa estiva (in realtà un po’ troppo prolungata) riprende il campionato regionale Anpis, la partita giocata è tra Fuorigioco e Peter Pan Alto Chiascio a Lidarno. La partita viene giocata dalle due squadre a tutto campo con 10 giocatori a testa.
La partita inizia con una grande azione della Peter Pan con Rosati che scarta tutti e supera l’ultimo baluardo Paolo che lo stende….. RIGORE!!!!! Sul punto di battuta va il centravanti della Peter Pan che viene ipnotizzato dal portierone di Fuorigioco VAZY che para………Scampato il pericolo Fuorigioco inizia a giocare sul serio…… grandi azioni che però vanno ad incocciare sul portiere della Peter Pan o… sul palo nel primo tempo ben 2……Il risultato non si sblocca… finisce il primo tempo……0-0… Riprende il secondo tempo con lo stesso leitmotiv Fuorigioco attacca Peter Pan si difende e contropiede… In una di queste azioni Olmo (prestato per l’occasione…) tira da lontano….indecisione dei difensori e la palla passa…. 1 a 0 per la Peter Pan… inaspettato. Fuorigioco parte a testa bassa….. prende altri due pali….. Una Maledizione… la palla non entra….. Poi il BUITRE (avvoltoio) Lorenzo in una corta respinta del portiere… pareggia…..Fuorigioco non si ferma… continui attacchi… Peter Pan non supera la metà campo… solo con lanci preda dei difensori…altra azione fotocopia tiro respinta del portiere e Lorenzo in agguato 2-1.. la partita finisce poi così. Poi un gran Terzo Tempo fatto dalle Centro Kaos… Fuorigioco primo in classifica con 2 partite in meno……..

Lecce 2014

Pubblicato: giugno 17, 2014 in Uncategorized

Immagine

Lecce 2014, o meglio Porto Cesareo, nuovo posto, squadra divisa (alcuni andranno a Senigallia); siamo in 25 a partire, molti, a giocare meno ma non per questo agguerriti.Sappiamo di non essere una buona squadra, ma sappiamo che con grinta fiducia e perseveranza possiamo superare molti limiti.

Il viaggio… lunghissimo non si arriva mai….. passiamo tutto l’Adriatico… poi ci spostiamo verso lo Ionio… alle 19.00 dopo 10 ore di viaggio arriviamo…. finalmente.Piccoli problemi per gli alloggi, un’organizzazione che vuol essere impeccabile che poi non è, ma tutto è risolvibile, alla fine tutti nelle stanze, cena e poi sorteggio. Girone E abbiamo Como (buona squadra già affrontata negli anni precedenti), Amata Giulia (squadra pugliese sconosciuta) e i polacchi del Reciborz (li vediamo e solo al vederli mettono paura fisicamente sono il quadruplo di noi… Thor…uno dei soprannomi). Il primo giorno subito due partite Reciborz e Amata Giulia. La mattina inizia presto alle 9 giochiamo… dovremmo giocare….. ma stiamo quasi un’ora a cercare il campo….. alla fine lo troviamo e mister  Tiziano mette in campo subito la squadra poco riscaldamento (tanto è caldo…) Lorenzo in porta, centrale Francesco, a destra Marco Pierassa, a sinistra Emanuela, a centrocampo Mattia “Sammer” (nuovo acquisto) e punta Amedeo. Siamo frastornati, la ricerca del campo, la prima partita, il poco tempo per prepararla ci mette in difficoltà. Primo pallone di Mattia lo tocca e da solo cade rovinosamente (la parte sinistra tutta piena di escoriazioni). I polacchi mettono paura sono alti e grossi…. però con il pallone non è che ci prendano tanto…. Il Reciborz riesce a segnare su due belle azioni, finisce il primo tempo….il caldo è tanto e sono solo le 10. Inizia il secondo con un piglio diverso i nostri avversari arretrano, noi riusciamo a giocare meglio, abbiamo diverse occasioni e il nostro Bomber Amedeo realizza una doppietta… Pareggio!!!!! In un fortuito scontro di gioco contro Thor Mattia si infortuna leggermente (lui ha messo tutto il suo peso Thor…. nulla) Abbiamo anche la possibilità di vincere, ma la palla non entra finisce in pareggio la prima partita.Dopo un’ora la seconda partita, il caldo è sempre più forte, mister Tiziano da delle disposizioni tattiche, la squadra della Amata Giulia pare alla nostra portata. Seconda partita, subito siamo aggressivi pressando a tutto campo, loro lanciano sempre su un giocatore che viene marcato da Francesco (stile Gentile 1982), abbiamo tante occasioni in una segna Emanuela, c’è spazio anche per la panchina entra Marco Chiuchiù, Simone e Marco Tenerini, la partita è nelle nostre mani ma non riusciamo a segnare il secondo gol, finalmente dopo occasioni mancate incredibilmente davanti al portiere raddoppiamo con Mattia.2-0 siamo in corsa per il primo posto tutto si decide nell’ultima partita contro Como.

Il Pomeriggio c’è la partita 100 contro 100 quest’anno ci sarà la diretta con Rai 1 Simone e Marco Tene sono stati selezionati per la partita, una bella giornata di sport amicizia felicità e lotta allo stigma in modo diverso dal solito…. siamo alla VITA IN DIRETTA!!!!

Como- Perugia la partita si fa difficile loro giocano bene, meglio di noi…. non basta la grinta in una loro giocata segnano il gol…. non abbiamo la forza di reagire, ci proviamo ma loro sono più bravi più organizzati, segnano ancora nel secondo tempo…….Nulla da fare. Arriviamo secondi nel girone risultato insperato all’inizio del nostro torneo, ora ci aspetta Nuoro, finalista 2 anni fa e hanno il capocannoniere… ma ci proveremo lo stesso.

Nuoro – Perugia, gran bella squadra il Nuoro, hanno un gran bel giocatore parte dalla difesa, scarta due giocatori tira di sinistro e segna all’incrocio (chapeau), poco dopo stessa azione e stesso gol, grandi parate di Lorenzo che evitano un passivo maggiore…. la partita finisce 4-0 per loro…. troppo più forti.

Immagine

Ultima parta contro Taranto…. prima della partita la svolta….. Amedeo da forfait, dice che ha dolore al tendine di Achille, andiamo da Lucio….. sei il nostro salvatore,,,,,,, lo convinciamo a giocare……… Loro sono una squadra alla nostra portata… giocano bene, non hanno dei fenomeni… ci possiamo provare…..

Primo tempo…. con la solita squadra con il cambio Lucio per Amedeo, abbiamo delle occasioni ma non riusciamo a concretizzare, mentre loro… due tiri due gol…….. finisce il primo tempo…… acqua….

Secondo tempo…..la squadra è più carica…. subito Lucio… segna un gran gol…… tutto il tempo attacchiamo… salvataggi del portiere… tiri sbagliati…. la palla non vuole entrare….. l’arbitro… chiama i tre minuti di recupero….azione tambureggiante…. Lucio solo davanti al portiere.. GOL!!!!!!!!! PAREGGIO!!!! meritato…. calci di rigore…..Primo rigore….. tirano loro… Lorenzo ipnotizza l’avversario…… fuori.. Tira Lucio… palla bassa a sinistra gol… 1-0.. secondo rigore loro segnano… tira Marco Pierassa….. sul portiere….. 1-1…. terzo e ultimo rigore……. loro sbagliano……. tira Marco Chiuchiù….. palo e gol….  vittoria siamo tredicesimi… grandissimo risultato…. tutti a festeggiare il grande risultato…..

Immagine